SHOPPING IN PACE

Sono una commessa. Sono stata una imprenditrice e prima ancora sempre commessa.
Ho lavorato per vari brand come Benetton, Gas, Kruder… La maggior parte degli anni ho lavorato in punti vendita della Benetton.

Nonostante anni di esperienza questo lavoro per me è sempre stato una grande sfida.
Il motivo lo conoscono tutti quelli che hanno letto il mio articolo “Ascoltami quando non parlo“.

È un articolo dove ho aperto il mio cuore parlando di muttismo selettivo.
Da bambina non parlavo con parenti e sconosciuti per molti anni.
Gli unici con i quali parlavo erano i miei genitori, mia sorella e nonno.

Poi sono cresciuta e il problema era conoscere persone nuove e sentirsi dire: “Ma tu non parli mai?”
Era un continuo.
Poi quando dicevo qualcosa tutti si avvicinavano per sentire meglio cosa ho appena cercato di dire oppure me lo facevano ripete.
Era un umiliazione per me.
La mia voce era così bassa che mi odiavo per questo.

E poi che lavoro ho scelto di fare? La commessa! Quella che dovrebbe vendere, parlare, (spesso vedo anche) urlare???

In alcuni punti vendita potrei aggiungere anche disturbare!
Come quando lavoravo in grande negozio.

Le colleghe in entrata chiedevano alla clientela come potevano essere d’aiuto e più avanti seguendo con lo sguardo quei poveri clienti ascoltavo altre 2 o 3 colleghe chiedere la stessa o simile cosa.
Giuro io non c’è la facevo.

Sono una persona empatica e provavo il dolore per eccessivo disturbo verso chi se magari lasciato un po’ in pace avrebbe potuto veramente guardare i capi di abbigliamento da acquistare.

Per me un comportamento del genere equivale a una violenza.
Anche costringermi a comportarmi in quel modo è una violenza.

Adesso lavoro in un punto vendita fantastico. Gestisco da sola tutto il processo che porta alla vendita.

I target per il quale mi impegno di più sono quelle persone che come me sentono di disturbare se chiedono qualcosa. Oppure quando chiedono la taglia ma poi hanno trovato qualcos’altro che gli piace ma gli sembra troppo chiedere 3, 4 o 5 volte un informazione sulle taglie o colori.

Quelle persone se “aggredite” non compreranno ne quella volta ne mai più.

Hanno bisogno di pensare da soli. Spesso sanno benissimo cosa vogliono. Quando li fai sentire a loro agio si aprono. Si avvicinano loro. E comprano.

Ecco questi sono i clienti per i quali lavoro con tutto il cuore.
Cerco di fargli trovare sempre tutte le taglie che ho disponibili.
Voglio farli sentire felici quando si innamorano di qualcosa e vedono la propria taglia esposta.

E per quanto riguarda i numeri. Il fatturato è sempre cresciuto quando ho lavorato così.
Sono grata perché anche questo mese sono partita benissimo. 🙏

💖

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...