GRAZIE A TE CHE MI HAI FERITA

A te che mi hai fatto del male voglio dedicare un GRAZIE!

Grazie che mi hai ferita da bambina, adolescente o da donna.

Grazie a te che mi hai fatto credere che non sono capace di fare quella determinata cosa.

Grazie a te che mi hai fatto credere di non essere mai abbastanza brava.

Grazie a te che hai impegnato tutte le tue forze per farmi sentire inferiore.

Grazie a te che mi hai abbandonata quando avevo più bisogno di te.

Grazie per tutte le bugie con le quali sono stata ingannata.

Grazie a tutti voi che mi avete fatto inciampare e soprattutto CADERE.

Perché dopo mi sono sempre rialzata ed ero più forte di prima.

E guardando indietro per ogni caduta mi sono data una medaglia.

Grazie a tutti voi che mi avete fatto capire che ogni piccola battaglia era una goccia di coraggio che non sapevo nemmeno di avere.

Grazie per ogni lezione che mi avete insegnato.

Grazie per tutto il coraggio che mi avete fatto scoprire.

Grazie per la voglia di vivere la vita come desidero io e non come lo desiderano gli altri.

Davvero grazie di cuore per tutti i sogni sopravvissuti grazie ai vostri no!

Grazie per essere parte di me che sono oggi e anche di quella che diventerò domani.

Imparando sempre qualcosa di nuovo e migliorando ogni giorno e tutto questo grazie a voi!

🙏

Annunci

L’UNIVERSO INTERO APPLAUDE NOI

Oggi questa canzone mi ha fatto tornare indietro nel tempo.
Proprio lì da dove voglio partire.

Il testo è spettacolare se sai di cosa parlo:
⭐ Nel bel mezzo di un applauso
L’universo intero
L’universo intero applaude noi
L’universo intero
L’universo intero applaude
L’universo intero applaude noi ⭐

Un anno fa ho chiuso il mio negozio in Croazia.
Era un percorso dove ogni piccola vincita mi appaludivo.
DA SOLA!
Chiudere quel negozio non era una sconfitta. Per qualcun’altro si.
Per me no.

Avete mai provato?
Ovunque vi trovate adesso provate a farlo.
Non pensate a quelli intorno a voi.

In bagno, in macchina, a letto… Provate a dedicarvi un bel applauso come nessuno vi ha mai fatto e come vi meritate!

Per me era il periodo più bello che ho passato in Croazia.
Poi l’ho fatto fare anche a mio compagno.
E spesso lo facevamo insieme.

Lo so è da pazzi! Ma SE NON VI SENTITE LA LIBERTA SCORRERE NELLE VENE NON POTETE SAPERE QUANTO POTERE AVETE NEI VOSTRI CUORI E NELLE VOSTRE MANI!

Questa canzone l’ho sentita oggi ed è diventata il mio inno.

E la parte della canzone che dice:
⭐ Ho capito che la felicità
Non è per sempre e che
Ti viene data in prestito ⭐

È come se ti venisse regalato il seme della felicità o di un fiore o anche un figlio.
Sei tu che devi coccolarlo, annaffiarlo (il fiore non il bambino 🤣), dargli tutto il tuo amore…

Non possiamo aspettare una felicità infinita e senza muovere un dito per averla più a lungo possibile nella nostra vita.

Dipende solo da noi se saremo felici!
Però è una decisione che dobbiamo prendere ogni mattina.
Tutte le mattine! Finché non diventa un abitudine.

E diventare felici e cercare solo il bello in tutte le situazioni può diventare abitudine. ✌️

Buona notte! 💖

LIBERI INSIEME

Già con il tuo primo sorriso
Mi hai aperto le porte del Paradiso
Poi ho guardato i tuoi occhi
E sono volata in un altra dimensione

Ho scoperto di avere paura
Mi hai offerto di volare insieme
Io temevo di perdermi lassù
Ho fissato i tuoi occhi
E poi ti ho respinto

Ma da quel giorno non conoscevo la pace
Pensavo all’immensità che ho toccato dentro i nostri sguardi
Cercavo un modo per recuperare
In realtà ti allontanavo

Poi un giorno ho pensato alla voglia di baciarti
In realtà volevo solo prendere il bacio che mi avevi promesso
Ti ho invitato a prendere una birra insieme
Si, la birra perché era l’unica cosa che conoscevo di te
Sapevo che ti piace la birra

Tu da quel giorno mi hai mostrato la tua dolcezza
Quella che prima nascondevi solo nello sguardo
Ti sei mostrato nudo fino all’anima
Con tutte le tue debolezze
E senza dire niente mi hai chiesto di portarti sulla mia strada
Sulla tua c’erano troppi ponti crollati

Da quel giorno voglio essere uno specchio
Dove tu potrai vedere la bellezza della tua anima
E dove potrai trovare la forza per volare nei cieli sopra gli oceani azzurri

Con le ali che ci siamo dati
Io a te e tu a me
Alla scoperta della bellissima avventura chiamata vita

Liberi!
Insieme!

DONARE È AVERE

Oggi ho pensato a quello che molte persone chiamano amore.
Quelle cose come “tu sei mio… tu sei mia”…

Quello non è amore.
L’amore non ha le catene.
L’amore è libertà.

Possesso è solo un segno che non ci sentiamo completi come persona e per questo dobbiamo avere chi ci amerà.

In realtà l’unica cosa che abbiamo è l’amore che proviamo verso le persone a noi care. Nostro è quel amore. Possediamo quello che doniamo.
Sempre.

Sia in coppia che in amicizia che con un senzatetto… Sempre!
Donare è avere!

SEGUI IL CUORE

A 8/9 anni progettavo di visitare alcuni paesi in Asia e di andare a fare la volontaria in Africa.

Le persone intorno a me volevano insegnarmi che la vita va affrontata da realista.
Io invece amavo sognare.
Amavo costruire un mondo bello anche se questo significava solo passare qualche ora a fantasticare.

Nel mondo dei realisti ero una bambina sfortunata.
Nata in una famiglia che famiglia non era.
Ma io ero fortunata perché non ho scelto di essere uguale a loro.

Volevano insegnarmi a vivere e di diventare come tutti quelli che incontro per strada, a lavoro, in famiglia…

Vedo tante persone “realiste” e tristi che
hanno seppellito le loro emozioni più belle, quelle che ti fanno scalare le montagne.
Vivono senza la passione.

Sono persone senza colore.
Non vedono la bellezza intorno perché non c’è l’hanno dentro.
L’hanno nascosta tantissimi anni fà lontano dagli occhi di chi poteva giudicarli per il semplice fatto di seguire il proprio cuore.

❤️

SONO UNA PECORA NERA E ME NE VANTO

Photo: Pixabay

Sono nata sotto il segno di sagittario e già questo ti fà capire quanto (NON) sono “normale”. 🤣

La cosa alla quale tiene di più un sagittario è la libertà.

Sempre e in qualsiasi occasione devo sentirmi libera.

Scappo appena qualcuno cerca di mettermi una catena.

Ho sempre pensato che c’era qualcosa che non andasse bene nel mio modo di fare le cose.
Ogni volta facevo tutto in modo completamente diverso dagli altri.

Ovviamente ero la minoranza o addirittura a volte l’unica a comportarmi in un certo modo.

Così ho vissuto per tantissimi anni. Troppi a dire la verità.

Anche adesso a 38 anni, mi sento molto diversa dalle persone che mi circondano. Ma sono veramente felice di esserlo perché finalmente mi accetto così come sono.
Mi sento un po’ bambina con tantissima magia intorno a me.

Perché?

Perché questo significa vivere la vita come desidero io, e non quella che decidono gli altri.

Significa andare a lavoro e non essere schiava di una vita da dipendente e fino alla pensione.

Significa guardare i colleghi di lavoro e provare compassione per quelle espressioni di desiderio di vita completamente prosciugato che da anni portano sul loro viso.

Significa avere occhi e soprattutto cuore curioso, aperto alla vita e a tutto ciò che mi circonda.

Significa vedere i raggi di sole riflessi nelle gocce di pioggia mentre cadono sul parabrezza e osservare la magia anche se si è bloccati nel traffico pomeridiano di Roma.

Significa sorridere mentre si cammina per strada. Anche a costo di sembrare pazzi a qualcuno. (Quel qualcuno si è solo incastrato molto bene in quello che gli altri volevano da lui. Io invece gli regalo il mio sorriso e tanta compassione.)

Significa guardare il mondo con gli occhi di un bambino. Guardare come se fosse tutto nuovo, interessante e ancora da scoprire.

Significa svegliarsi la mattina e andare a dormire con la gratitudine nel cuore. Essere grati per ogni respiro che hai fatto o farai oggi è un ottimo inizio.

Significa non giudicare le persone ma cercare di capirle. Anche quando ti feriscono. Loro lo fanno perché nella loro realtà era la scelta migliore che sapevano fare.

Significa che tua sorella ti dirà che hai la testa tra le nuvole e che devi essere realistà. E ti farà ridere l’immagine di te con un collo lungo come quello di uno struzzo ma con la testa in mezzo alle nuvole. E capirai che esistono tante realtà dove a volte la gente è pronta anche a morire per diffendere la propria.
Ma tu saprai che ognuno di loro ha ragione.
Quante persone ci sono tante realtà potrebbero essere diverse tra loro. E ripeto ognuno ha ragione di vivere nella propria.

Significa che sei pronto a ricevere un miracolo della vita in ogni momento. E non ti farai scappare neanche uno.

Potrei continuare ancora ma lascio a te la possibilità di aggiungere altri esempi tra i commenti…

Grazie di ❤️