SONO NATA OGGI




Chi sei oggi?
Sei la stessa persona di ieri?
… o quella di qualche mese fà?
Sei la stessa persona di 5 o 10 anni fà?

Non credo proprio
Sei diverso
Sei andato a dormire e ti sei svegliato nuovo
Questa mattina hai ricominciato tutto da capo
Ogni mattina ricomincia tutto dall’inizio
Ogni mattina rinasci

Quindi?
Sei diverso anche oggi
Non puoi essere la stessa persona che eri ieri
Hai avuto esperienze nuove, quelle ti arricchiscono, ti cambiano

Hai mai visto un piccolo torrente che cambia il viso alla pietra?
L’accarezza dolcemente e goccia dopo goccia la pietra non sarà mai più la stessa

Ogni evento, ogni ostacolo, ogni sorriso nuovo viene stampato sul libro della tua vita
E ti cambia
Oggi sei diverso da quello che eri ieri
Domani sarai diverso da quello che sei oggi

Non ti aggrappare all’idea di essere quella persona di ieri
Non essere così rigido
Tu sei come il fiume che scorre
Sei libero di scegliere dove andare e chi vuoi essere

Ogni giorno dipende da te
Non ostacolare la tua crescita
Lascia lo spazio per aprire le tue ali
Sii pronto a volare ogni giorno sempre più in alto

Sì, tornerai di nuovo a terra
Recupererai le tue forze
Farai ricrescere le tue piume
E poi spiccherai il volo

Verso il cielo, verso il mare
Sentirai la libertà scorrere nelle tue vene
Mentre i raggi dorati illumineranno la tua strada
Verso l’infinito

Annunci

… E IL PRETE DI COSA PARLAVA?

Chiesa
Lacrime
Amici
Parenti
Altra gente
Una bara
Un corpo senza anima
E un prete

Prete che parlava
Parlava
Parlava

Di cosa parlava?
Lo guardavo
Lo fissavo
Mi chiedevo quanto senso avevano le sue parole

Parole vuote
Imparate da un libro
Condivise a ogni cerimonia
Sempre le stesse
Cambia solo il nome del defunto

Tristezza assoluta
Silenzio
Sìnghiozzi che si spegnevano in gola
Lacrime che bagnavano il viso

Il prete parlava
E parlava
E di che cosa giuro che non ricordo
Non mi aveva senso
Ma io volevo capirlo

Il cuore era in fiamme
Volevo dirglielo
Volevo fermare tutto
Volevo dirgli che tutto era così surreale
Che li dentro c’è la donna che ha fatto miracoli
E per ben due volte
Lei ha creato vita

Capito signor prete?
Tu con le tue parole senza senso, e perlopiù lette da un libro ingiallito
Di cosa parli ai funerali?
Dici sempre le stesse inutili cose
Chiedi di pregare per chiedere a Dio di perdonare i peccati a mia mamma
Ma lei non li aveva
E Dio lo sa!
Fidati!

Come poteva avere peccati?
I bambini, malati e anziani non hanno peccati
Li abbiamo tutti noi altri che non siamo riusciti a fare abbastanza per farla vivere una vita degna di essere vissuta
Loro no!

Quanto egoismo nelle parole
“Preghiamo per lei ma anche per tutti noi”
Noi?
Noi non dovevamo essere protagonisti durante quella cerimonia
Almeno quel giorno potevi permettere a mia mamma di esserlo
Almeno quella volta
La sua ultima occasione per esserlo

Quanto sono brutti i funerali tutti uguali
La cerimonia dovrebbe essere dedicata alla persona che abbiamo perso
A mia mamma

Io farei tutto diversamente
Cercherei di toccare le anime
Cercherei di rallegrare i cuori presenti
Ma per davvero!

Farei condividere ad amici e parenti quei momenti belli, particolari, magici che ricordano di aver passato con mia mamma

Una cerimonia dove si ricorderebbe la sua vita
Si condividerebbe la felicità che ha portato lungo la strada incontrando chi è rimasto con occhi in lacrime ma cuore grato di averla conosciuta

Caro prete non mi è piaciuta la cerimonia e sono sicura che non sono stata l’unica
Però la gente ascolta
Stà zitta
Subisce cerimonie, tradizioni…
Non scegliere cosa ascoltare
Non valuta cosa stà sentendo
Perché l’ha detto un prete, un dottore o uno in televisione

Ma sappi che il tuo cuore è l’unico radar che devi seguire
Ognuno ha ricevuto il suo
Quindi anche tu ce l’hai

Ascolta le parole con il cuore
Ascolta le emozioni
E non permettere mai a nessuno
Di convincerti che quello che dice ha senso
Se il tuo cuore non è d’accordo

Ascoltalo
Seguilo
Illuminerà la tua strada

Solo il tuo cuore
Non ascoltare neanche le mie parole
Segui solo il tuo cuore

❤️❤️❤️

MIA MAMMA ERA CORAGGIOSA


(❤️ Sono immensamente grata di essere proprio io la sua figlia e lei la mia mamma ❤️)

La mia mamma era una donna decisa
Si rifiutava di fare cose che a lei non andava di fare
Diceva che non aveva la forza
Poi però quando qualcosa accendeva la passione nel suo cuore, scattava!
Il suo coraggio arrivava alle stelle

Solo Dio sa quanto era coraggiosa mia mamma
Così tanto coraggiosa
che ha provato di tutto nella sua breve vita

La separazione dalle sue bambine piccole
Allontamento forzato dalla sua casa
Tante brevi e lunghe permanenze in vari ospedali psichiatrici
Cure con elettroshock
Prescrizioni di medicinali a caso
Ogni medico provava, testava
Tanto è facile scrivere le ricette
Mica le dovevano prendere loro

La mia mamma invece vedeva la felicità in quelle cose che nessuno di quei psichiatri avrà mai visto
La sua gioia più grande poteva essere anche semplicemente bere un caffè al bar
Anzi il caffè macchiato

Le piaceva quando la invitavo a pranzo o a cena fuori
Andava al ristorante e ogni volta già sapeva in anticipo cosa avrebbe scelto
Aveva uno strano rapporto con il cibo
Qualcosa tipo amore e odio nello stesso tempo
Amava mangiare ma lamentava sempre un desiderio non esaudito

La mia mamma amava ascoltare la musica
Amava scrivere

Amava vivere

Ma veniva considerata pazza

Lei invece era una donna semplice
Le piaceva passeggiare, salutare le persone con il sorriso e scambiare due parole con chiunque

Ovunque andava, si vantava delle sue due bellissime figlie
La gente ci conosceva senza averci mai visto
Perché lei era fiera di noi
Eravamo la cosa più bella che è riuscita a creare nella sua vita

La mia mamma amava la libertà
Non le piaceva quando la obbligavano a fare qualche cosa
Lei però non aveva il diritto di alzare la voce, di difendersi perchè sapete com’è?
Quando ti considerano pazzo qualsiasi cosa farai la agente ti giudicherà

Quella stessa gente però ti farà la festa quando il tuo corpo ormai freddo sarà vuoto, senza anima
Allora piangeranno al tuo funerale

La mia mamma aveva bisogno di calore
Aveva bisogno di persone con il cuore grande
Ricorderò per sempre la sua felicità quando telefonavo e lei con il sorriso diceva quanta forza le ho dato
Oppure che ho rallegrato la sua giornata

Mia mamma ormai non c’è più
Ma la lezione che mi ha insegnato vivrà per sempre
Non permettere al giudizio del mondo di spegnere la tua voglia di vivere
Sii sempre quello che senti di essere, anche se sei diverso da altri
Fai nella tua vita quello per cui batte il tuo cuore
Sempre
Sempre
Sempre

❤️❤️❤️

GRAZIE A TE CHE MI HAI FERITA

A te che mi hai fatto del male voglio dedicare un GRAZIE!

Grazie che mi hai ferita da bambina, adolescente o da donna.

Grazie a te che mi hai fatto credere che non sono capace di fare quella determinata cosa.

Grazie a te che mi hai fatto credere di non essere mai abbastanza brava.

Grazie a te che hai impegnato tutte le tue forze per farmi sentire inferiore.

Grazie a te che mi hai abbandonata quando avevo più bisogno di te.

Grazie per tutte le bugie con le quali sono stata ingannata.

Grazie a tutti voi che mi avete fatto inciampare e soprattutto CADERE.

Perché dopo mi sono sempre rialzata ed ero più forte di prima.

E guardando indietro per ogni caduta mi sono data una medaglia.

Grazie a tutti voi che mi avete fatto capire che ogni piccola battaglia era una goccia di coraggio che non sapevo nemmeno di avere.

Grazie per ogni lezione che mi avete insegnato.

Grazie per tutto il coraggio che mi avete fatto scoprire.

Grazie per la voglia di vivere la vita come desidero io e non come lo desiderano gli altri.

Davvero grazie di cuore per tutti i sogni sopravvissuti grazie ai vostri no!

Grazie per essere parte di me che sono oggi e anche di quella che diventerò domani.

Imparando sempre qualcosa di nuovo e migliorando ogni giorno e tutto questo grazie a voi!

🙏

L’UNIVERSO INTERO APPLAUDE NOI

Oggi questa canzone mi ha fatto tornare indietro nel tempo.
Proprio lì da dove voglio partire.

Il testo è spettacolare se sai di cosa parlo:
⭐ Nel bel mezzo di un applauso
L’universo intero
L’universo intero applaude noi
L’universo intero
L’universo intero applaude
L’universo intero applaude noi ⭐

Un anno fa ho chiuso il mio negozio in Croazia.
Era un percorso dove ogni piccola vincita mi appaludivo.
DA SOLA!
Chiudere quel negozio non era una sconfitta. Per qualcun’altro si.
Per me no.

Avete mai provato?
Ovunque vi trovate adesso provate a farlo.
Non pensate a quelli intorno a voi.

In bagno, in macchina, a letto… Provate a dedicarvi un bel applauso come nessuno vi ha mai fatto e come vi meritate!

Per me era il periodo più bello che ho passato in Croazia.
Poi l’ho fatto fare anche a mio compagno.
E spesso lo facevamo insieme.

Lo so è da pazzi! Ma SE NON VI SENTITE LA LIBERTA SCORRERE NELLE VENE NON POTETE SAPERE QUANTO POTERE AVETE NEI VOSTRI CUORI E NELLE VOSTRE MANI!

Questa canzone l’ho sentita oggi ed è diventata il mio inno.

E la parte della canzone che dice:
⭐ Ho capito che la felicità
Non è per sempre e che
Ti viene data in prestito ⭐

È come se ti venisse regalato il seme della felicità o di un fiore o anche un figlio.
Sei tu che devi coccolarlo, annaffiarlo (il fiore non il bambino 🤣), dargli tutto il tuo amore…

Non possiamo aspettare una felicità infinita e senza muovere un dito per averla più a lungo possibile nella nostra vita.

Dipende solo da noi se saremo felici!
Però è una decisione che dobbiamo prendere ogni mattina.
Tutte le mattine! Finché non diventa un abitudine.

E diventare felici e cercare solo il bello in tutte le situazioni può diventare abitudine. ✌️

Buona notte! 💖

LIBERI INSIEME

Già con il tuo primo sorriso
Mi hai aperto le porte del Paradiso
Poi ho guardato i tuoi occhi
E sono volata in un altra dimensione

Ho scoperto di avere paura
Mi hai offerto di volare insieme
Io temevo di perdermi lassù
Ho fissato i tuoi occhi
E poi ti ho respinto

Ma da quel giorno non conoscevo la pace
Pensavo all’immensità che ho toccato dentro i nostri sguardi
Cercavo un modo per recuperare
In realtà ti allontanavo

Poi un giorno ho pensato alla voglia di baciarti
In realtà volevo solo prendere il bacio che mi avevi promesso
Ti ho invitato a prendere una birra insieme
Si, la birra perché era l’unica cosa che conoscevo di te
Sapevo che ti piace la birra

Tu da quel giorno mi hai mostrato la tua dolcezza
Quella che prima nascondevi solo nello sguardo
Ti sei mostrato nudo fino all’anima
Con tutte le tue debolezze
E senza dire niente mi hai chiesto di portarti sulla mia strada
Sulla tua c’erano troppi ponti crollati

Da quel giorno voglio essere uno specchio
Dove tu potrai vedere la bellezza della tua anima
E dove potrai trovare la forza per volare nei cieli sopra gli oceani azzurri

Con le ali che ci siamo dati
Io a te e tu a me
Alla scoperta della bellissima avventura chiamata vita

Liberi!
Insieme!

DONARE È AVERE

Oggi ho pensato a quello che molte persone chiamano amore.
Quelle cose come “tu sei mio… tu sei mia”…

Quello non è amore.
L’amore non ha le catene.
L’amore è libertà.

Possesso è solo un segno che non ci sentiamo completi come persona e per questo dobbiamo avere chi ci amerà.

In realtà l’unica cosa che abbiamo è l’amore che proviamo verso le persone a noi care. Nostro è quel amore. Possediamo quello che doniamo.
Sempre.

Sia in coppia che in amicizia che con un senzatetto… Sempre!
Donare è avere!