E RINASCERÒ…

Giorno di quarantena numero… boh

Ecco, è un nuovo giorno
Mi sono appena svegliata
E prima di tutto resetto le impostazioni della mia memoria
Così ricordo chi sono e cosa ci faccio qui

Dalla mia finestra entra tanta luce
Vuol dire che fuori c’è il sole
Sinceramente non so perché ma in questo periodo è proprio la luce ed il calore l’unica cosa di cui ho bisogno
Sento di essere felice

Subito dopo ricordo di avere dei pensieri che coprono come un velo grigio questa mia felicità
Così realizzo che non posso uscire di casa senza una giusta motivazione

Si ok, c’è gente che va a fare la spesa o altro per uscire
Ma io no!
Faccio la spesa se proprio sta per finire qualcosa di molto importante
Altrimenti “esco” solo per prendere il sole in giardino
Non mi piace quella sensazione di stare in fila sentendomi parte di un gruppo silenzioso di “Zombie in maschera”

Sto a casa
Penso, rifletto, sogno
Ascolto, imparo, cresco
Leggo, scrivo, progetto
Cucino, lavo
Ascolto musica, ballo
Coccolo i miei gatti e parlo con le persone che amo

E il tempo passa o forse si è fermato
Non saprei
So solo che per quanto può sembrare incredibile, io sto bene
Vivo nel presente per dare più valore al mio futuro
E sono felice perché il mondo nel quale vivo
Non è lì fuori
Tutto è solo uno specchio dove si riflette quello che ho costruito dentro di me
E se vedo qualcosa che non mi piace
È proprio quello il momento più bello
Perché nel buio degli ostacoli si nasconde la chiave dell’espansione e della realizzazione della vita che sogno!

È come quando si è nella pancia della mamma
Si è fermi lì dentro
Al buio
Il tempo che serve per essere pronti
Per affrontare il mondo
E poi si nasce

Io aspetto di nascere di nuovo
Questa volta però non sarò indifesa
Seguirò la mia guida
Perché nel cuore libero di vincoli e ostacoli porto ancora più amore, la fede ed il coraggio
E rinascerò per splendere e per illuminare la strada di tutti quelli che incontrerò nel mio cammino!

By Katica Sjaus

↘️↘️↘️

Cari lettori,
grazie a questo blog è nato un libro/e-book.

È una raccolta di RIFLESSIONI – Parole, pensieri e sogni di una donna.

È in vendita su Amazon e qui sotto c’è il link. Grazie di ❤️ per il vostro sostegno.

Con amore

Katica Sjaus

https://amzn.to/35v9R6F

SONO IMMENSAMENTE GRATA

In questo periodo della mia vita
Mi sembra di essere più grata che mai

Ogni mattina ringrazio
Per la mia vita
Per tutto il coraggio che ho
Per tutte le persone che amo
Per tutte quelle volte che ho sognato
Per tutte quelle volte che anche se non credevo in me, ho avuto fede nei miei sogni

Mi sembra di essere arrivata finalmente a destinazione
Dopo aver viaggiato a lungo
Tra varie critiche di chi avevo intorno
E chi cercava di dissuadermi

Mi dicevano di scendere dalle nuvole
Di dover essere realista
Mi dicevano che “dovevo” fare tante cose
Mi mettevano davanti agli impegni senza anima e senza passione

A volte ci provavo
Ma mi sentivo appassire come un fiore
Ogni volta che mi sono adattata
Sentivo morire una parte di me

Qualche volta ho fatto finta
Cercando di provare a vivere la vita
Così come volevano gli altri
Ma ogni volta dentro di me c’era quella MUSICA
E il ritmo era diverso, allegro
LA VALIGIA nella quale portavo i sogni più belli
La MAGIA grazie alla quale credevo fortemente di avere ragione a continuare a sognare
E le, NUVOLE per farmi vivere in mezzo alla gente ma nel mio mondo ovattato, lontano dalle loro realtà

Ogni giorno ho le conferme che avevo ragione io
Sono grata di aver resistito continuando a sognare
Seguendo sempre il mio cuore!


❤️❤️❤️

MIA MAMMA ERA CORAGGIOSA


(❤️ Sono immensamente grata di essere proprio io la sua figlia e lei la mia mamma ❤️)

La mia mamma era una donna decisa
Si rifiutava di fare cose che a lei non andava di fare
Diceva che non aveva la forza
Poi però quando qualcosa accendeva la passione nel suo cuore, scattava!
Il suo coraggio arrivava alle stelle

Solo Dio sa quanto era coraggiosa mia mamma
Così tanto coraggiosa
che ha provato di tutto nella sua breve vita

La separazione dalle sue bambine piccole
Allontamento forzato dalla sua casa
Tante brevi e lunghe permanenze in vari ospedali psichiatrici
Cure con elettroshock
Prescrizioni di medicinali a caso
Ogni medico provava, testava
Tanto è facile scrivere le ricette
Mica le dovevano prendere loro

La mia mamma invece vedeva la felicità in quelle cose che nessuno di quei psichiatri avrà mai visto
La sua gioia più grande poteva essere anche semplicemente bere un caffè al bar
Anzi il caffè macchiato

Le piaceva quando la invitavo a pranzo o a cena fuori
Andava al ristorante e ogni volta già sapeva in anticipo cosa avrebbe scelto
Aveva uno strano rapporto con il cibo
Qualcosa tipo amore e odio nello stesso tempo
Amava mangiare ma lamentava sempre un desiderio non esaudito

La mia mamma amava ascoltare la musica
Amava scrivere

Amava vivere

Ma veniva considerata pazza

Lei invece era una donna semplice
Le piaceva passeggiare, salutare le persone con il sorriso e scambiare due parole con chiunque

Ovunque andava, si vantava delle sue due bellissime figlie
La gente ci conosceva senza averci mai visto
Perché lei era fiera di noi
Eravamo la cosa più bella che è riuscita a creare nella sua vita

La mia mamma amava la libertà
Non le piaceva quando la obbligavano a fare qualche cosa
Lei però non aveva il diritto di alzare la voce, di difendersi perchè sapete com’è?
Quando ti considerano pazzo qualsiasi cosa farai la agente ti giudicherà

Quella stessa gente però ti farà la festa quando il tuo corpo ormai freddo sarà vuoto, senza anima
Allora piangeranno al tuo funerale

La mia mamma aveva bisogno di calore
Aveva bisogno di persone con il cuore grande
Ricorderò per sempre la sua felicità quando telefonavo e lei con il sorriso diceva quanta forza le ho dato
Oppure che ho rallegrato la sua giornata

Mia mamma ormai non c’è più
Ma la lezione che mi ha insegnato vivrà per sempre
Non permettere al giudizio del mondo di spegnere la tua voglia di vivere
Sii sempre quello che senti di essere, anche se sei diverso da altri
Fai nella tua vita quello per cui batte il tuo cuore
Sempre
Sempre
Sempre

❤️❤️❤️

COSA VUOI FARE ADESSO?

Oggi è un nuovo giorno
È un nuovo inizio

Oggi ho l’occasione di essere felice
O di essere triste
Non dipende da nessun’altro
Dipende da me

Io scelgo di essere felice
E anche quando non mi sembra di avere motivi per la felicità
Io scelgo di festeggiare la VITA

Scelgo di essere grata
Di vivere, di amare, di sognare
Scelgo di essere consapevole della mia magia
Scelgo di realizzare ogni giorno un nuovo desiderio andando dritto in quella direzione
Seguendo sempre il mio cuore

La mia unica guida

Ieri, oggi e domani sono solo illusioni
L’unica certezza è ADESSO

Questo momento è la nostra più grande ricchezza
Perché qualsiasi cosa volessi realizzare
Posso cominciare solo adesso
Anche se sarà domani
Sarà in un adesso, in questo momento

È la nostra unica certezza
È l’unico momento che conta
Pensa, se fosse il tuo migliore amico
Cosa faresti adesso con lui?
Non ieri o domani…
Cosa desideri fare ADESSO?

Un caffè, una passeggiata, ballare, scrivere, ridere, baciare, amare…

Non importa cosa, l’unica cosa che conta è che segui il tuo cuore!

❤️❤️❤️

“… LA DONNA È POESIA. LA DONNA È AMORE. LA DONNA È VITA…” – Charles Bukowski

Photo: Pixabay

Qualche tempo fà sono andata alla ricerca di un o una coach focalizzato soltanto alle problematiche femminili.

Cercavo qualcuno che dicesse apertamente e chiaramente: “Ehi tu donna, eccomi qui e ti aiuterò a sciogliere tutti i nodi che sei riuscita a creare in 38 anni della tua vita!”

Invece niente di niente!

Tranne quelli che parlano di cose che non hanno effettivamente mai vissuto. Cose delle quali non portano il marchio sulla loro pelle o nel cuore.

Ho scoperto che la rete, almeno in italiano, non offre molto.

Su YouTube si trovano video di vari coach motivazionali uomini che a noi donne spiegano come essere più sensuale, bella, attraente.

Ho capito quanto è triste questa cosa che alla donna del 21. secolo un uomo deve insegnare come essere più donna.

Ovviamente per come ci desiderano loro. Personalmente mi sono sentita poco sensuale leggendo il nome del video.

Mi si è presentata automaticamente la domanda: “Perché? Cosa non va con la mia sensualità?

Ascoltando i consigli che danno alcuni di loro ho trovato frasi come “vivi la vita!”

Ora mi chiedo cosa significa vivi la vita per una persona centrifugata con una vita dove per viverla decentemente dovrebbe dividersi almeno in 3 se stesse.

Se non ha più il controllo di niente e si sente dire “vivi la vita” si sentirà anche presa in giro. No?

Io mi sono sentita presa in giro.

Una donna assalita dai livelli di stress creato da vita frenetica mentre sta cercando di soddisfare tutti i bisogni della sua famiglia insieme agli impegni di lavoro non sa da dove cominciare a “vivere la vita”.

È facile dare i consigli così scontati.

Tutte sappiamo che la vita va vissuta ma quando siamo legate da quello che ci circonda cosa dobbiamo effettivamente fare per vivere la nostra vita?

È come quella storia quando ci dicevano che dobbiamo volerci bene.

Grazie del consiglio ma credo che neache tu che me lo dici non lo sai come si fà!

Io personalmente mi ritaglio un po’ di tempo libero che dedico a me stessa.

Per mostrarmi amore mi dedico del tempo.

Per sentirmi viva, dedico il tempo al fuoco delle mie passioni che porto da anni dentro di me.

Quelle che sembrano un vulcano con la lava rossa bollente e che se tenuta dentro mi brucia proprio perché non cerco di esternare tutti i desideri.

Le passioni che nessuna pioggia della vita non è riuscita a spegnere.

Non importa quanto tempo vuoi o puoi dedicare a te e alle tue passioni.

Possono essere 5 minuti, 2 ore o mezza giornata.

Importante è che faccio qualche cosa che mi faccia sentire in linea con i miei desideri. Che lo faccio perché lo voglio fare io, anche se ho gente contraria intorno a me.

A volte può essere un uscita con le amiche, andare a fare la passeggiata, iscriversi in palestra, leggere un libro, imparare qualcosa di nuovo, avviare un profilo su instagram per promuovere i prodotti che facciamo per hobby, ricominciare a cantare, dipingere, scrivere o fotografare.

Ricordatevi cosa sognavate da bambine?

Si, proprio quello per cui vi hanno detto che non è un vero lavoro e che ve lo dovete togliere dalla testa.

Che progetti facevate per il vostro futuro?

Come vi immaginate da grande?

Tutto questo vi può essere d’aiuto per cominciare passo dopo passo a vivere la vita.

Potete andare in un centro estetico o semplicemente farvi una bagno profumato e rilassante a casa.
Importante è che facciamo qualcosa che ci fà sentire bene e libere di scegliere cosa fare. (Anche se avete la cucina in disordine.)

In realtà è meglio sistemare prima la casa e poi dedicarci a quello che ci piace ma c’è un problema:

  • Primo, noi abbiamo la mente sempre pieno di idee e sono sicura che vi farebbe trovare altri impegni dopo che avete sistemato la casa. Lo capisco! Non è mai abbastanza sistemata la casa. Si può sempre fare di più.
  • E la seconda motivazione è: questa scelta vi mostrerà che non morirà nessuno se i piatti aspettano 1-2 ore per essere lavati.

Per me la libertà è stata sempre al primo posto.

Quando cominciate a dedicarvi regolarmente del tempo allora aumentando la vostra energia positiva avrete più autostima e soprattutto la mia preferita autoconsapevolezza.

Allora sarete in grado di organizzarvi senza sensi di colpa per il tempo che vi ritagliate.

Sistemerete prima la casa e poi vi dedicherete completamente alla vostra vita e ai vostri sogni.

In ogni momento qualsiasi cosa succeda la cosa più importante me per me è il pensiero tutto succede per il mio bene. E anche se io in questo momento non lo sò piú avanti saprò anche il perché adesso vivo quella determinata situazione.

Care donne, se siete d’accordo o lasciate la vostra esperienza della ricerca di se stesse.

Se non siete d’accordo scrivetemi qual’è il vostro punto di vista?

Grazie di cuore

Katica